Commento al Timeo – II parte, III sezione

Sintesi- analisi del Commento al Timeo del divino Proclo.

482466_416933671738863_749970233_n

  • I. Teoremi ausiliari

I. 3 Il Modello Eterno

Di nuovo proprio questo dobbiamo considerare di esso, vale a dire in base a quale dei due modelli l’artefice lo realizzò, se guardando a quello che è nello stesso modo ed identico, oppure a quello generato.” – Spiegazione generale; Natura ed ordinamento del Modello: opinioni degli esegeti – dottrina di Siriano – accordo fra questa dottrina, quella di Platone e quella di Orfeo; In che senso il ‘Modello generato'; Analisi dei singoli termini

Se questo cosmo è bello ed il demiurgo è buono, è chiaro che guardò al modello eterno: altrimenti, ma non è neppure lecito dirlo, a quello generato.”

E’ chiaro ad ognuno che rivolse il suo sguardo a quello eterno: infatti l’uno (il cosmo) è il più bello degli esseri generati, l’altro (il demiurgo) la migliore fra le cause. Dunque, generato in questo modo, il cosmo è stato realizzato sulla base di quel modello che può essere appreso con il ragionamento ed il logos e che è sempre allo stesso modo” – Perché “il più bello” e “il migliore”; Perfetta esattezza del linguaggio di Platone

stando così le cose vi è l’assoluta necessità che questo cosmo sia ad immagine di qualcosa.”

La cosa più importante in ogni questione è cominciare dal principio secondo natura.”

Commento al Timeo – II parte, II sezione

Sintesi- analisi del Commento al Timeo del divino Proclo.

  • I. Teoremi ausiliari

I.2 Sul Demiurgo

D’altra parte diciamo che ciò che è nato si è necessariamente generato per una certa causa” – Ricapitolazione dei principi di base

Dunque l’Artefice e Padre di questo nostro universo è un’impresa scoprirlo e scopertolo rivelarlo a tutti quanti” – analisi dei singoli termini: “Artefice e Padre”; “questo nostro universo”; “è un’impresa trovarlo”; “trovatolo, non è possibile rivelarlo”

Chi è il Demiurgo?

- Opinioni degli Antichi; Dottrina di Siriano e di Proclo; Il Demiurgo è Zeus, presso Orfeo e presso Platone;

In quale classe di Dei collocare il Demiurgo?

Spiegazione generale – accordo fra Platone, Orfeo e gli Oracoli

Commento al Timeo – II parte, I sezione

Sintesi- analisi del Commento al Timeo del divino Proclo.

II Parte – Il trattato sul Cosmo

  • I. Teoremi ausiliari

I.1 Il Cosmo è generato

bisogna innanzi tutto considerare di esso ciò che abbiamo stabilito di dover considerare in principio riguardo ad ogni cosa”

vale a dire se è sempre esistito, e non ha alcun principio di nascita, oppure è generato, traendo origine da un qualche principio.” – spiegazione generale; Γνεσις, diverse teorie degli esegeti; In che cosa consiste l’eternità del Cosmo; ἦν ἀεί; γέγονεν; γενητς; Il Cosmo è γενητς nell’infinità del tempo.

E’ nato: infatti è visibile e tangibile ed è fornito di un corpo, e tali proprietà sono tutte cose sensibili, e ciò che è sensibile, che si coglie con l’opinione mediante la sensazione, è evidentemente soggetto a divenire e generato.” – Spiegazione generale del ragionamento; Spiegazione di ‘γέγονεν'; Spiegazione di ‘ὁρατὸς γὰρ ἁπτός τέ ἐστι’, critica ad Attico; Ritorno al problema dell’eternità del Cosmo; Critica delle altre interpretazioni; Conclusione delle aporie; Spiegazioni sul linguaggio di Platone; differenze fra Platone ed Aristotele.

 

 

Calendario Religioso – Maimakterion 2790

LINK DOCUMENTO PDF

 

- Principali celebrazioni del mese -

  • Settimo giorno- Ἑβδόμη Ἱσταμένου
    Maimakteria (?)

 

  • Ventesimo giorno- Εἰκοστή/ Εἰκὰς
    Sacrificio a Zeus Georgos.

 

  • Ventunesimo giorno- Δεκάτη Ὑστέρα/ Δεκάτη Φθίνοντος
    Pompaia, in onore di Zeus Ctesios, Meilichios ed Alexikakos, ed Hermes- processione, purificazione.

Rivista Hellenismo – Pyanepsion 2790

Copertina

Ventottesimo numero della rivista online ‘Hellenismo’

Link documento PDF

 

INDICE

«Se i Mani sapessero perdonare»

“Orazione per Eleusi”

Hecate nelle Nuptiae di Marziano Capella

La Triade delle Moire

Fetonte

Horus di Behdet ed Apollo – riflessioni

“I canti festosi dei satiri.”

“Nel paese del vello d’oro.”

Apollinare Sidonio – Panegirico dell’imperatore Giulio Valerio Maggioriano: Introduzione

Appendice PDF
Proclo, Commento al Timeo
‘Romano Ritu': Epitheta Deorum 1

Appendice Iconografica
Stabiae, la Bellezza nella vita degli Antichi

Commento al Timeo – II Libro, Prologo conclusione

Sintesi- analisi del Commento al Timeo del divino Proclo.

Tutto ciò che è generato si genera necessariamente per una causa: infatti per ogni cosa è impossibile generarsi senza una causa.” – Spiegazione generale; Spiegazione di ‘causa’; Sulla necessità di un unico Principio Efficiente; Comparazione fra questo assioma e quello del Filebo; Ripartizione delle sei Cause nel Timeo.

Quando dunque il Demiurgo, rivolgendo il suo sguardo verso ciò che è sempre allo stesso modo, e servendosi di una tale entità come di un Modello, realizza la forma e la proprietà di qualcosa, è necessariamente bello tutto quello che in questo modo si realizza; non è bello se invece ha prestato attenzione a ciò che è soggetto a generazione, servendosi appunto di un modello generato.” – Spiegazione generale; Perfetta esattezza di questi assiomi; Obiezioni e risposte; Perché la bellezza dell’opera dipende dal Modello; Ruolo, nella Demiurgia, del Modello e del Demiurgo; Rapporti fra il Modello ed i diversi Demiurghi.

Dunque, riguardo a tutto il Cielo – o Cosmo, o come lo si preferisca chiamare, così noi possiamo chiamarlo” – conclusione del Prologo.

 

 

 

 

 

Commento al Timeo – II Libro, Prologo, seconda parte

Sintesi- analisi del Commento al Timeo del divino Proclo.

c. Analisi delle cinque proposizioni

“L’uno si apprende con l’intellezione e mediante il ragionamento poiché è sempre nello stesso modo, l’altro si congettura con l’opinione mediante la sensazione irrazionale, poiché si genera e muore, e non è mai realmente.”

- Analisi generale del passo

- Spiegazione dei singoli termini:

Intellezione; Logos, Doxa, Sensazione

- Obiezioni di Aristotele e risposte

- Sui κριτήρια

- Gerarchia, dall’Uno alla materia