Teologia Platonica- Libro VI, capitoli 15 – 24

Sintesi e analisi della Teologia Platonica del divino Proclo.

ffffffLibro VI, capitolo 15
“Quale è il genere hypercosmico-encosmico degli Dei, e come, attraverso il loro livello intermedio, preservano la continuità degli Dei che sono proceduti a partire dal Demiurgo.”

Libro VI, capitolo 16
“Quale è la proprietà specifica degli Dei non-vincolati, in base alla quale essi sono caratterizzati; e come, in base a questa proprietà, ad un tempo trascendono il Tutto e sono coordinati agli Dei Encosmici.”

Libro VI, capitolo 17
“Quali sono le potenze comuni, quali le attività comuni degli Dei non-vincolati, le quali sono in accordo con quanto è stato tramandato sulla loro essenza.”

Libro VI, capitolo 18
“Circa i dodici Dei sovrani nel Fedro, sul fatto che occupano un ordinamento non-vincolato.”

Libro VI, capitolo 19
“Più numerose e più chiare dimostrazioni del fatto che sia il grande Zeus sovrano sia la dodecade degli Dei sovrani sono non-vincolati.”

Libro VI, capitolo 20
“Da dove viene il numero della dodecade negli Dei non-vincolati, dimostrazione a partire dai principi causali antecedenti.”

Libro VI, capitolo 21
“Quale è la divisione in due Monadi ed una Decade degli Dei sovrani non-vincolati e quale è il loro carattere specifico.”

Libro VI, capitolo 22
“Dottrina teologica su ciascuno dei dodici Dei, la quale rivela le loro specifiche proprietà a partire dalle entità che sono da essi governate.”

Libro VI, capitolo 23
“Sulla madre delle Moire nella Repubblica e sulla triade stessa delle Moire, quale ordine hanno tra loro, quali sono le potenze che sono tramandate attraverso i simboli divini, quali le attività, e come Platone connota il loro carattere specifico non vincolato.”

Libro VI, capitolo 24
“Come Parmenide ha concluso il discorso sugli Dei non-vincolati subito dopo gli Dei assimilatori, e come ha caratterizzato la proprietà specifica del loro ordinamento attraverso il carattere dell’ “essere connesso” e dell’ “essere separato”. “

Calendario Religioso – Metageitnion 2790

cal

LINK DOCUMENTO PDF

***

Principal Celebrations of the Month:
– VII day- Ἑβδόμη Ἱσταμένου: Metageitnia;
offerings to Apollo Patroos, Leto, Artemis and Athena Agelaa (calendar of the Salaminioi)
– X day- Δεκάτη Ἱσταμένου/ Δεκάτη Προτέρα: Herakleia/Diomeia Kynosargous
– XI day- Ἑνδεκάτη/ Πρώτη Μεσοῦντος: Theoria for the Nemeia, sacrifice to Zeus Nemeios
– XII day- Δωδεκάτη/ Δευτέρα Μεσοῦντος/ Δυοκαιδεκάτη: honors to Apollo Lykeios, Zeus Polieus and Athena Polias (in the City and in Eleusis);
sacrifice to Demeter and Kore in the Eleusinion
– XV day- Πέμπτη Μεσοῦντος/ Πέμπτη ἐπὶ δέκα: Agones Eleusinia (Megala)
Private sacrifice to the Two Goddesses
– XVI day- Ἕκτη Μεσοῦντος/ Ἕκτη ἐπὶ δέκα: Agones Eleusinia
Sacrifices to the Goddess Kourotrophos and to Artemis Hecate (Erchia)
– XVII day- Ἑβδόμη Μεσοῦντος/ Ἑβδóμη ἐπὶ δέκα: Agones Eleusinia
– XVIII day- Ὀγδόη Μεσοῦντος/ Ὀγδόη ἐπὶ δέκα: Agones Eleusinia
– XIX day- Ἐνάτη Μεσοῦντος/ Ἐνάτη ἐπὶ δέκα: sacrifices to the Heroines (Erchia)
– XX day- Εἰκοστή/ Εἰκὰς: sacrifices to Hera Thelchina (Erchia)
– XXV day- Ἕκτη Φθίνοντος/ Ἕκτη μετ’εἰκάδας: sacrifice to Zeus Epoptes (Erchia)

Teologia Platonica- Libro VI, capitoli 9 – 14

Sintesi e analisi della Teologia Platonica del divino Proclo.

 

Libro VI, capitolo 9

“Richiami più chiari alle medesime conclusioni desunte da quanto è affermato nel Gorgia e nel Cratilo.”

Libro VI, capitolo 10

“Chi sono i tre Demiurghi e quale ordinamento hanno avuto gli uni rispetto agli altri, quali sono le loro processioni ed al contempo le loro divisioni nel cosmo.”

Libro VI, capitolo 11

“Quale è la Triade generatrice di vita negli Dei Sovrani e da quali opere di Platone potremmo trarre considerazioni di partenza sulla sua unità e al contempo sulla sua divisione.”

Libro VI, capitolo 12

“Quale è la Triade convertitrice negli Dei Sovrani e quale è la Monade in essa; in questo capitolo sono state fornite anche definizioni sull’unità di Apollo con Helios, ed in che modo in base ai discorsi su Apollo si potrebbe essere condotti alla dottrina degli ordinamenti Heliaci.”

Libro VI, capitolo 13

“Quale è l’ordinamento incontaminato degli Dei Sovrani, ed in che modo si potrebbero trarre anche dalle opere di Platone nozioni riguardo ad esso.”

Libro VI, capitolo 14

“Come Parmenide subito dopo l’ordinamento demiurgico ha sviluppato compiutamente il suo discorso sugli Dei Sovrani, e sul fatto che è attraverso la somiglianza e la dissomiglianza che ha caratterizzato tutto il loro ordinamento.”

“The Eleusinian oration”

Forewords

The group “Lovers and Supporters of Eleusis” is very glad to been able to publish, for the first time on the web and freely available for all those who are interested, the wonderful and very meaningful oration by Aelius Aristides, ” Ἐλευσίνιος” or “The Eleusinian oration”. This work is known only among the scholars but it is carefully hidden from the people, just as many other texts of our Ancestors: this happens because people have to think that nothing has been left from the past to understand our present time and work together to gain a more luminous future. In this way, humanity has to be kept in the prison of ignorance as long as possible, so that no one may try to claim back what the barbarians have destroyed. This is particularly true when it comes to speak about Eleusis: every single thing that can lead back people to remember the true nature of that sacred place, its value for the whole mankind, its glorious past and its undying essence and the ever-present benevolence of the Two Goddesses, is always carefully hidden and, many times, destroyed. The aim of our group, also in publishing and spreading this text, is thus always the same: share knowledge and fight oblivion with memory! And an advice: do not read this text ‘externally’, just as if reading a good rhetoric work of the past, on the contrary, try to ‘live’ the text because, from a long passed time, it speaks to us all about the present condition of the “common Sanctuary of the whole earth” and about a wonderful possibility that is always available for all the human beings, to turn from ignorance and destruction back to righteousness and true happiness…

 

The whole text is available here, on calameo and also on our fb page

 

Calendario Religioso – Hekatombaion 2790

LINK DOCUMENTO PDF

***

Principal Celebrations of the Month:
– Νουμηνία, I day: Eiseteria- sacrifice of the new magistrates to Zeus Boulaios and Athena Boulaia
– IV day- Τετρὰς Ἱσταμένου: Aphrodisia, in honor of Aphrodite Pandemos and Peitho
– VI day- Ἓκτη Ἱσταμένου: birth of Alexander the Great
– VII day- Ἑβδόμη Ἱσταμένου: Hekatombaia, honors to Apollo Hekatombaios; sacrificie to Apollo Apotropaios (Tetrapolis Marathon)
– XII day- Δωδεκάτη/ Δευτέρα Μεσοῦντος: Kronia, dedicated to Kronos and to the Mother of the Gods
– XVI day- Ἕκτη Μεσοῦντος: preliminar sacrifices to Zeus Phratrios and Athena Phratria; Synoikia/Metoikia, celebrations for the Synoikismos of Attica; sacrifices to Athena and Eirene
– XVII day- Ἑβδόμη Μεσοῦντος / XVIII day- Ὀγδόη Μεσοῦντος: sacrifices by the Orgeones to the Hero Echelos and to the Heroines
– XXI day- Δεκάτη Ὑστέρα/ Δεκάτη Φθίνοντος: honors to Artemis and to the Goddess Kourotrophos (Erchia)
– XXVII day- Τετρὰς Φθίνοντος / XXVIII day- Τρίτη Φθίνοντος: Panathenaia (mikra)

Teologia Platonica- Libro VI, capitoli 1 – 8

Sintesi e analisi della Teologia Platonica del divino Proclo.

theol

Libro VI, capitolo 1
“Sul fatto che l’ordinamento sovrano degli Dei è in diretta continuità con gli Dei Intellettivi; e sul fatto che si potrebbe trarre la divisione in ‘fonti’ e ‘principi’ anche dalle opere di Platone attraverso la sua teoria in riferimento alle anime.”

Libro VI, capitolo 2
“Come gli Dei Sovrani sono proceduti, e sul fatto che solo a questi Dei si confà il carattere specifico hypercosmico.”

Libro VI, capitolo 3
“Quale è la specificità degli Dei Sovrani, e sul fatto che il loro carattere di assimilatori è ciò che soprattutto li contraddistingue; e come nel Demiurgo da un lato, come dall’altro nel Modello intelligibile risultano precompresi i principi causali dell’assimilazione.”

Libro VI, capitolo 4
“Quali sono le potenze degli Dei assimilatori, quali le attività, quanti sono i beni che da essi vengono forniti al cosmo e, al contempo, a tutte le entità encosmiche.”

Libro VI, capitolo 5
“Quali sono le suddivisioni degli Dei assimilatori, e sul fatto che la parte più ampia del discorso concerne gli ordinamenti intermedi fra essi.”

Libro VI, capitolo 6
“Sul fatto che Zeus è duplice: l’uno viene prima dei tre Cronidi, l’altro è coordinato ad essi; e come i tre procedano a partire da Crono e dall’unico Zeus.”

Libro VI, capitolo 7
“Più dimostrazioni del fatto che, sia secondo Platone sia secondo gli altri Teologi, vi è un solo Demiurgo superiore ai tre Demiurghi.”

Libro VI, capitolo 8
“Sul fatto che, anche secondo Platone, la Monade Demiurgica è venuta a sussistere prima dei tre Cronidi; dimostrazioni tratte da quanto è affermato nel Politico e nelle Leggi.”

Teologia Platonica- Libro V, capitoli 37-40

Sintesi e analisi della Teologia Platonica del divino Proclo.

Libro V, capitolo 37
“Come Platone ha tramandato nel Parmenide la sommità degli Dei Intellettivi.”

Libro V, capitolo 38
“Come Parmenide ha rivelato l’ordinamento intermedio dell’ambito intellettivo e attraverso quali segni specifici.”

Libro V, capitolo 39
“Come Parmenide definisce il terzo ordinamento degli Intellettivi e attraverso quali proprietà specifiche.”

Libro V, capitolo 40
“Esposizione complessiva della teoria concernente la ebdomade intellettiva a partire dalle conclusioni del Parmenide.”