Epiteti e Titoli di Plutone – I parte [Ἀγησίλαος – Βροτοφθόρος]

559426_287303111370926_1920501136_n

EPITETI E TITOLI DI PLUTONE [LINK DOCUMENTO PDF ONLINE]

 

“Il nome Haides è così lontano da derivare da ἀειδές, ‘l’invisibile’, ma è ben più probabile che, da εἰδέναι, dal ‘sapere’ Lui ogni cosa bella, dal legislatore fu chiamato Haides.” (Platone, Cratilo 403a-404b)

– Ἀγησίλαος
– Ἀγλαότιμος
– Ἀγνός
– Ἄγριος
– Ἀδάμαστος
– Ἀίδηλος
– Αἰδωνεύς
– Ἀκάκης
– Ἀκάμας
– Ἀκοίτης
– Ἀκόρεστος
– Ἄκριτος
– Ἀλάμπετος
– Ἄληστος / Ἄλλιστος
– Ἄλκιμος
– Ἀλλιτάνευτος
– Ἀμειδής
– Ἀμείδητος
– Ἀμείλικτος – Ἀμείλιχος
– Ἄναξ
(Ἄ. ἐνέρων Ἀιδωνεύς; ἐννυχίων Ἄ.; Ἄ. πολυδέγμων / Ἄ. κρατερός πολυδέγμων; τῶν κάτω Κόρης Ἄνακτός)
– Ἀναπομπός
– Ἀνάσσων
– Ἀναύγητος
– Ἀνόστητος
– Ἀνυπόστροφος
– Ἀπλήρωτος
– Ἀπότροπος
– Ἁρπακτής
– Ἄστρεπτος
– Ἀστυφέλικτος
– Ἄτεγκτος
– Ἄτροπος
– Αὐθαίμων
– Αὐτοκασίγνητος
– Βαθύς
– Βαρὺς
– Βασιλεύς
– Βλέπων
– Βραβεύς
– Βροτοφθόρος

 

Teologia Platonica- Libro VI, capitoli 9 – 14

Sintesi e analisi della Teologia Platonica del divino Proclo.

 

Libro VI, capitolo 9

“Richiami più chiari alle medesime conclusioni desunte da quanto è affermato nel Gorgia e nel Cratilo.”

Libro VI, capitolo 10

“Chi sono i tre Demiurghi e quale ordinamento hanno avuto gli uni rispetto agli altri, quali sono le loro processioni ed al contempo le loro divisioni nel cosmo.”

Libro VI, capitolo 11

“Quale è la Triade generatrice di vita negli Dei Sovrani e da quali opere di Platone potremmo trarre considerazioni di partenza sulla sua unità e al contempo sulla sua divisione.”

Libro VI, capitolo 12

“Quale è la Triade convertitrice negli Dei Sovrani e quale è la Monade in essa; in questo capitolo sono state fornite anche definizioni sull’unità di Apollo con Helios, ed in che modo in base ai discorsi su Apollo si potrebbe essere condotti alla dottrina degli ordinamenti Heliaci.”

Libro VI, capitolo 13

“Quale è l’ordinamento incontaminato degli Dei Sovrani, ed in che modo si potrebbero trarre anche dalle opere di Platone nozioni riguardo ad esso.”

Libro VI, capitolo 14

“Come Parmenide subito dopo l’ordinamento demiurgico ha sviluppato compiutamente il suo discorso sugli Dei Sovrani, e sul fatto che è attraverso la somiglianza e la dissomiglianza che ha caratterizzato tutto il loro ordinamento.”