Calendario Religioso, ANTHESTERION – Ἀνθεστηριών

554948_340266076074629_732093701_n

VIII mese, sacro a Dioniso (Anthesteria) – mese della fioritura [Anthesteria, En Agrais Mysteria, Diasia, Chloeia]

Ottavo mese dell’anno. Sacro a Dioniso. Il nome deriva dal fatto che “in questo mese inizia la fioritura e alle Anthesteria si offrono fiori.” Come del resto conferma anche Arpocrazione: “Anthesterion: questo ad Atene è l’ottavo mese, sacro a Dioniso. Istro nei libri della Raccolta dice che si chiamava in questo modo perché in quel periodo fiorisce la maggior parte dei frutti della terra.”, e i lessicografi ricordano in particolare la fioritura dell’uva. (Et. Mag. e Harp. s.v.; Bekker Anecd. I, pp. 208, 403; Suda s.v.). Da notare che ‘Anthesteriades’ si diceva anche delle fanciulle in età da marito, dunque vicine allo ‘sbocciare’. (Hesych. s.v. Anthesteriades)

E una volta che, dopo il Solstizio, sessanta invernali giorni Zeus abbia compiuto, allora la stella di Arturo, lasciata la sacra corrente dell’Oceano, risplendente di luce si leva al crepuscolo. Al suo seguito, la rondine figlia di Pandione, che geme acutamente, si lancia verso la luce della primavera che nuovamente nasce per gli umani; prima che appaia pota le viti, perché è il momento buono.” (Esiodo, Erga 565-570) “Sessanta giorni dopo il Solstizio d’inverno, quando il Sole è nei Pesci, allora Arturo che è parallelo alla Vergine, al tramonto del Sole si leva in diagonale.” “In questi versi ricorda il tempo della potatura della vite- chiamano ‘oinàdes’ le viti- ormai apparsa la primavera, dopo la levata serale di Arturo e la comparsa della rondine.”

Il canto della rondine: la sua voce non è una lamentazione; è invece un canto compiacente ed esortativo alle opere. Per questa ragione durante l’inverno, né vola né canta.” (Suda s.v. Χελιδόνιον μέλος) – “è chiaro il detto, è l’inizio della primavera: sembra infatti che insieme alla primavera si mostri anche la rondine.” (cf. Arist. Cav. 419 e schol. Arist. Pace 800; Simonide, 90.1.1; Lucret. I.11; cf. V.735)

In una data non precisata del mese (probabilmente in occasione delle Chloeia), il calendario della Tetrapoli di Maratona prevede un sacrificio biennale di una scrofa a Demetra Eleusinia, e di una a Demetra Chloe da parte del demarco (IG II2 1358, col. II, 48-49)

Principali Celebrazioni del Mese

  • Dal tramonto del 17 Febbraio, II giorno- Δευτέρα Ἱσταμένου

Sacrificio di un giovane capro a Dioniso

  • Dal tramonto del 18 Febbraio, III giorno – Τρίτη Ἱσταμένου – Τριτομηνίς

Incontro dei Thiasotai di Bendis a Salamina.

  • Dal tramonto del 26 Febbraio, XI giorno – Ἑνδεκάτη/ Πρώτη Μεσοῦντος

Anthesteria – Pithoigia

  • Dal tramonto del 27 Febbraio, XII giorno- Δωδεκάτη/ Δευτέρα Μεσοῦντος/ Δυοκαιδεκάτη

Anthesteria – Chous

sacrificio di un capro adulto a Dioniso

  • Dal tramonto del 28 Febbraio, XIII giorno – Τρίτη Μεσοῦντος/ Τρισκαιδεκάτη/ Τρίτη ἐπὶ δέκα

Anthesteria – Chytroi

Hydrophoria

  • Dal tramonto del 2 Marzo, XV giorno – Πέμπτη Μεσοῦντος/ Πέμπτη ἐπὶ δέκα / Πεντεκαιδεκάτη

Luna Piena.

  • Dal tramonto del 7 Marzo, XX giorno – Εἰκοστή/ Εἰκὰς/ Εἰκοσάδες fino al13 Marzo, XXVI giorno – Πέμπτη Φθίνοντος/ Πέμπτη μετ’εἰκάδας

Misteri Minori

  • Dal tramonto del 10 Marzo, XXIII giorno – Ὀγδόη Φθίνοντος/ Ὀγδόη μετ’εἰκάδας

Diasia

  • Dal tramonto del 14 Marzo, XXVII giorno- Τετρὰς Φθίνοντος/ Τετρὰς μετ’εἰκάδας

Sacrificio ad Artemide Amarysia

  • Dal tramonto del 17 Marzo, XXX Ἔνε καὶ νέα/ Τριακάς

Banchetto di Hekate

  • Chloeia – da celebrare entro la fine di Anthesterion

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s