Commento al Timeo – II parte, III sezione

Sintesi- analisi del Commento al Timeo del divino Proclo.

482466_416933671738863_749970233_n

  • I. Teoremi ausiliari

I. 3 Il Modello Eterno

Di nuovo proprio questo dobbiamo considerare di esso, vale a dire in base a quale dei due modelli l’artefice lo realizzò, se guardando a quello che è nello stesso modo ed identico, oppure a quello generato.” – Spiegazione generale; Natura ed ordinamento del Modello: opinioni degli esegeti – dottrina di Siriano – accordo fra questa dottrina, quella di Platone e quella di Orfeo; In che senso il ‘Modello generato’; Analisi dei singoli termini

Se questo cosmo è bello ed il demiurgo è buono, è chiaro che guardò al modello eterno: altrimenti, ma non è neppure lecito dirlo, a quello generato.”

E’ chiaro ad ognuno che rivolse il suo sguardo a quello eterno: infatti l’uno (il cosmo) è il più bello degli esseri generati, l’altro (il demiurgo) la migliore fra le cause. Dunque, generato in questo modo, il cosmo è stato realizzato sulla base di quel modello che può essere appreso con il ragionamento ed il logos e che è sempre allo stesso modo” – Perché “il più bello” e “il migliore”; Perfetta esattezza del linguaggio di Platone

stando così le cose vi è l’assoluta necessità che questo cosmo sia ad immagine di qualcosa.”

La cosa più importante in ogni questione è cominciare dal principio secondo natura.”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s