Commento al Timeo – II parte, I sezione

Sintesi- analisi del Commento al Timeo del divino Proclo.

II Parte – Il trattato sul Cosmo

  • I. Teoremi ausiliari

I.1 Il Cosmo è generato

bisogna innanzi tutto considerare di esso ciò che abbiamo stabilito di dover considerare in principio riguardo ad ogni cosa”

vale a dire se è sempre esistito, e non ha alcun principio di nascita, oppure è generato, traendo origine da un qualche principio.” – spiegazione generale; Γνεσις, diverse teorie degli esegeti; In che cosa consiste l’eternità del Cosmo; ἦν ἀεί; γέγονεν; γενητς; Il Cosmo è γενητς nell’infinità del tempo.

E’ nato: infatti è visibile e tangibile ed è fornito di un corpo, e tali proprietà sono tutte cose sensibili, e ciò che è sensibile, che si coglie con l’opinione mediante la sensazione, è evidentemente soggetto a divenire e generato.” – Spiegazione generale del ragionamento; Spiegazione di ‘γέγονεν’; Spiegazione di ‘ὁρατὸς γὰρ ἁπτός τέ ἐστι’, critica ad Attico; Ritorno al problema dell’eternità del Cosmo; Critica delle altre interpretazioni; Conclusione delle aporie; Spiegazioni sul linguaggio di Platone; differenze fra Platone ed Aristotele.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s