Teologia Platonica- Libro V, capitoli 30-36

Sintesi e analisi della Teologia Platonica del divino Proclo.

Libro V, capitolo 30
“Dottrina teologica sul ‘Cratere’ nel Timeo, che illustra quali sono i generi che sono stati in esso mescolati ed in che modo è principio causale dell’essenza delle anime.”

Libro V, capitolo 31
“Sul fatto che il Cratere nel Timeo ha il carattere di fonte, e richiami, desunti dalle opere di Platone, a proposito del principio e della fonte delle anime.”

Libro V, capitolo 32
“Sul fatto che le tre fonti generatrici di vita, coordinate al Demiurgo, si potrebbero desumere da quanto affermato nel Timeo, quella delle anime, quella delle virtù e quella delle nature.”

Libro V, capitolo 33
“Riferimenti testuali a proposito degli Dei Incontaminati: secondo Platone, essi esistono effettivamente; quale è il carattere specifico della loro essenza.”

Libro V, capitolo 34
“Dimostrazioni più chiare della sussistenza degli Dei Incontaminati secondo Platone.”

Libro V, capitolo 35
“Attraverso più riferimenti testuali si mette in luce come, secondo Platone, bisogna chiamare gli Dei Incontaminati; in questo capitolo si è anche esposto quale sia la loro unità, quale la loro distinzione e quale il loro carattere specifico.”

Libro V, capitolo 36
“Come si potrebbero trarre delle considerazioni di partenza anche sulla settima Monade da quanto è stato detto da Platone in modo misterico solo per cenni.”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s